Il team Avintia Racing lascia Sepang con un buon grado di soddisfazione: nei tre-giorni di test in Malesia, lo spagnolo Hector Barbera  si è trovato perfettamente a suo agio sulla sua Ducati Desmosedici GP14 Open, ottenendo il suo miglior tempo di 2’00”244, crono che gli è valso l’ottava posizione finale. Il pilota valenciano inoltre ha lavorato duramente a stretto contatto con la squadra per migliorare il passo sulla distanza; nella seconda parte dell’ultima giornata, ha realizzato una simulazione di gara, divisa in due parti, con ottimi risultati. "Abbiamo fatto un buon lavoro e soprattutto sono contento perché abbiamo migliorato molto nel passo gara,  rispetto al test precedente", ha commentato Barbera. "Sapevamo di aver del margine nel giro lanciato e che fare un giro veloce è più facile di una buona simulazione con ritmo costante, soprattutto su una pista come questa dove le condizioni sono sempre estreme. Comincio a sentire la moto più ‘mia’ e in squadra c’è armonia, si lavora proprio bene. L'obiettivo era quello di essere la primo Open, ma stare davanti a qualche ufficiale ci dà tanta motivazione".  Mike Di Meglio invece non era fisicamente al 100% a causa di una forte dolore allo stomaco, per via dei farmaci per influenza assunti in questi giorni e che hanno finito per indebolire il pilota, ma il francese ha migliorato i suoi tempi chiudendo alla fine 20° con il crono di 2’01”487.