Diciamo la verità: la Ducati è stata la grande protagonista dei test precampionato. E questo finesettimana, in Qatar, i due piloti del Team bolognese, Andrea Doivizioso e Andrea Iannone, saranno osservati speciali. Iannone, nuovo arrivato al team ufficiale, ha concluso i test in Qatar con il terzo tempo, ad appena un decimo dal miglior tempo, quello del suo compagno in Rosso, Dovizioso. “Sono contento per come sono andati i miei test di Losail la scorsa settimana e del lavoro che abbiamo svolto” dice  Iannone. “Mi dispiace solo di non aver potuto girare anche l’ultimo giorno, perchè avevamo ancora delle prove importanti da fare sulla mia GP15. In ogni caso già da giovedí sera cercheremo di sistemare le cose nei migliore dei modi e sono fiducioso per la gara”. Losail è una pista che all’abruzzese piace. “A mio parere questa è una bellissima pista e correre di notte è un’emozione sempre particolare. Losail mi piace molto: qui ho vinto in passato e ho fatto anche altri podi e quindi sicuramente è una pista positiva per me.” Insomma, nel box Ducati l’ottimismo è legittimo. La GP15 è nata bene, ed ora inizia lo sviluppo. Proprio durante i giorni di test sono state montate le due moto che per il Gran Premio andranno ad affiancare le versioni utilizzate fino ad ora da Dovizioso e da Iannone: mantenendo fede al programma, adesso i due piloti ufficiali hanno due GP15 a testa. E questo significa che va in pensione la GP14.3 che è servita per svolgere molte prove durante la stagione dei test invernali.

La scheda di Andrea Iannone

Moto: Ducati Desmosedici GP15 Numero di gara: 29 Età: 25 (nato il 9 agosto 1989 a Vasto, Italia) Residenza: Vasto (Italia) Gare: 160 (33 x MotoGP, 51 x Moto2, 76 x 125cc) Primo GP: 2005 Gran Premio di Spagna (125cc) Vittorie: 12 (8 x Moto2, 4 x 125cc) Prima vittoria: 2008 GP di Cina (125cc) Pole: 8 (5 x Moto2, 3 x 125cc) Prima Pole: 2008 GP di Malaysia (125cc)