Se Marc Marquez è scontento del terzo posto nelle qualifiche del GP Qatar (leggi QUI) non lo dà a vedere. “No, nessun problema. La verità sono è che sono contento perché il mio obiettivo era la prima fila. Il passo è buono, anche se mi è mancato il giro perfetto”.   Davanti a lui c’è la Ducati di Dovizioso e l’altra Honda, quella di Dani Pedrosa. Chi temi di più: le Rosse o il tuo compagno di squadra? “Direi le Ducati, perché hanno un buon passo, molto simile al mio. Anzi meglio”. Ti senti più assediato rispetto all’anno scorso? “Questa sarà una stagione diversa dalle due precedenti. Perché ci sono molti piloti tutti vicini”. Ma anche Marquez in questi due anni è cresciuto. “Mi considerano il riferimento. In questi due anni ho imparato a gestire le difficoltà, che non mancano mai. Quando non riesci a fare la pole, pazienza, l’importante è partire in prima fila”.

Pedrosa: stagione nuova, grinta nuova

Dani Pedrosa ha iniziato la stagione con un secondo posto, dietro Dovizioso. “Era importante la prima fila, i tempi sono stretti, un decimo in più o in meno e passi dal terzo al nono. Per fortuna  ho cominciato bene, ho fatto subito due giri buoni” Domani? “Spero in una bella partenza. Poi vedremo”.