"Gara stupenda, riuscire ad arrivare in fondo ad un decimo dalla vittoria e combattere con Valentino con i pochi chilometri che abbiamo fatto con questa moto è il massimo che potevamo fare e grazie veramente a tutti i ragazzi che hanno lavorato davvero duro per arrivare a questo livello alla prima gara", ha detto Andrea Dovizioso appena sceso dal secondo gradino del podio. "Abbiamo annusato la vittoria, ci manca davvero poco... ma negli ultimi giri non ne avevo più",  aggiunge il 'Dovi'. "Avevo più velocità nel rettilineo ma nei curvoni veloci Valentino aveva più percorrenza, un pochettino di grip in più sul posteriore... Non riuscivo ad attaccarlo". Insomma, la Ducati di Andrea Dovizioso si è comportata tutto sommato bene... "Era speciale, si è comportata davvero bene, è stata brava... All'inizio, alla prima metà di gara non ho spinto al 100% perché avevamo il doppio del consumo della gomma dietro e infatti nonostante non abbia spinto alla fine non ne avevo più di tanto... avevamo più velocità nel rettilineo, potevamo fare più veloci in tutte le staccate, ma per il resto in percorrenza ne avevo meno di Valentino, e infatti sapevo che all'ultimo giro non doveva stare davanti..." Ci hai provato fino all'ultimo... "Al penultimo giro alla staccata ci ho provato, ci siamo dati un po' di carenate, è stato molto bello, soprattutto ritornare a fare questi combattimenti, a giocarci la vittoria fino all'ultimo, non mi succedeva da un bel po' di anni... Bello farlo con Ducati, con tutto quello che abbiamo sofferto negli ultimi anni, e soprattutto farlo con una moto che ha davvero pochi chilometri". Quanto ti sei divertito da zero a dieci? "Nove, diciamo che la vittoria l'avevo annusata..."

Fiammetta La Guidara