Andrea Iannone con un sorpasso deciso su Jorge Lorenzo oggi in Qatar ci ha regalato un podio tutto italiano che mancava dal 2006 e una straordinaria doppietta Ducati. Non solo: si tratta anche del primo podio di Iannone in MotoGP. "Ero al limite, ho spinto tanto ma perdevo qualcosina", spiega Andrea Iannone. "Ho visto subito, già ad inizio gara, che perdevo un po' in accelerazione rispetto a Jorge (Lorenzo) e Andrea (Dovizioso), quindi dovevo forzare un pochino di più in inserimento di curva, però ero preoccupato per la fine della gara, perché se mi fossi trovato lì a lottare con loro non dovevo arrivarci stressando troppo la gomma davanti..." Comunque Andrea Iannone non è mai apparso remissivo... anzi! "Ho cercato sempre di non mollare, di tenere il ritmo, di fare la mia strada... ho sofferto un pochino a metà gara, poi quando mancavano otti giri al traguardo forse guadagnavo qualcosina, però è stata durissima! Alla fine ce l'ho fatta a superare Jorge, mentre Andrea e Vale erano un pochino più veloci e loro sono arrivati davanti a me, però comunque arrivare davanti a Jorge e davanti a Marquez alla prima gara da ufficiale sono molto contento". Si è trattato anche del primo podio nella classe regina... "Primo podio in MotoGP lo sogni da quando inizi... io ci sono riuscito oggi ed è fantastico! Un lavoro che abbiamo costruito con i ragazzi della Ducati che mi hanno supportato dal primo anno... Voglio ringraziare i ragazzi in Ducati. Sono felicissimo".

Fiammetta La Guidara