da Austin Luca Bologna Inizia meglio del Qatar la seconda gara della stagione  per Valentino Rossi. Due settimane fa, infatti, Vale conquistava l'ottavo tempo e la seconda fila, per poi terminare la prima corsa della stagione da vincitore. "E' stata una buona giornata - ha detto Rossi - perché sin dalle prove della mattina sono stato abbastanza veloce. Partire dalla seconda fila è un buon risultato per me. Se avessi guidato un pochino meglio sarei anche riuscito a partire meglio, magari vicino a Lorenzo, ma va bene così quella che ho ottenuto alla fine è una buona posizione per partire. Bisognerà vedere cosa farà il meteo perché non è chiaro quali condizioni troveremo e anche perché noi con la Yamaha abbiamo qualche difficoltà con l'anteriore della nostra moto. Tutti speriamo per l'asciutto comunque". Il problema delle gomme è generale nel paddock della MotoGp ad Austin. "Quella che abbiamo, l'anteriore che va in crisi - spiega Rossi - è la stessa mescola che c'era lo scorso anno usavamo in qualifica, si tratta di una gomma medio dura più performanti, ma dopo qualche giro si rovina molto e noi piloti con la Yamaha la consumiamo ancora più velocemente. La gomma dura rende la moto più difficile la moto da guidare ma va bene per la gara, il problema è che anche con quella siamo in difficoltà. La situazione in generale è meglio di quella dello scorso anno, ma comunque dobbiamo stare più attenti a salvaguardare la gomma davanti per fare tutti 21 giri della gara". I tempi fatti registrare anche da Rossi sono di tutto rispetto e molto più veloci rispetto a quelli dello scorso anno. "Sono piuttosto soddisfatto della posizione in qualifica - ha detto ancora Valentino - anche se ho fatto qualche errore e avrei potuto guidare meglio, comunque sono quarto. Come passo gara siamo quattro piloti che andiamo forte, ma Marquez va un pelo di più poi ci siamo io, Lorenzo e Dovizioso che siamo attaccati. Sarà importante partire bene".