Come sta Dani Pedrosa? “Tutto sta andando come previsto dai medici - ha scritto sul suo blog il pilota spagnolo - e penso che questa sia la miglior notizia possibile". Tornato in Spagna dopo il GP Qatar, prima gara della stagione MotoGP, Pedrosa è finito sotto i ferri. Due ore di intervento, effettuato dal dottor Vilamor a Madrid venerdì 3 aprile, per cercare di guarire la “sindrome compartimentale” che gli impedisce di guidare come sa (leggi QUI). Poche ore dopo, Dani Pedrosa è stato dimesso ed ha potuto tornare a casa. La convalescenza durerà dalle 4 alle 6 settimane. Dunque, potrebbe tornare per il GP Spagna, in programma a Jerez il 3 maggio. La tappa successiva all’Argentina. La riuscita dell’operazione si potrà misurare davvero solo con il ritorno in pista. “Già ora comincia a sentimi meglio  - scrive ancora Dani - in ogni caso devo essere paziente e rispettare i tempi stabiliti”. Pedrosa è rinfrancato dal sostegno che ricevendo dai suoi fan, come dimostra anche questo video. Secondo un sondaggio condotto da una società spagnola, proprio Pedrosa è il pilota più conosciuto in Spagna (svetta con il 94%). “Voglio ringraziare personalente tutti i i miei fan che mi stanno stenendo con il loro affetto”.