da Rio Hondo, Luca Bologna Non c'è stata storia nelle qualifiche del GP d'Argentina. Marc Marquez non ha fatto prigionieri e ha portato a casa la sua pole position numero 51 in carriera con il tempo in 1.37.802. Alle spalle del campione del mondo e della sua Honda questa volta però non c'è Cal Crutchlow che ci aveva abituato alla sua presenza alle spalle di Marquez, ma Aleix Espargarò che è riuscito a portare la Suzuki in seconda posizione. Per Aleix e per la casa nipponica una grande soddisfazione e anche una testimonianza di buon lavoro fatto in due anni di test. Terzo è Andrea Iannone. Il pilota della Ducati ha raddrizzato un week end che non gli stava dando soddisfazioni. Andrea è stato veloce ma il suo ritardo è di 0,666s. La seconda fila sarà composta da Cal Crutchlow, Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso che ha fatto segnare il sesto tempo. Buona la prestazione di Danilo Petrucci, settimo davanti a Valentino Rossi. il nove volte iridato ha un ritardo importante nei confronti di Marquez di 1,088s. Indietro in classifica e in griglia saranno Marco Melandri (Aprilia) e Alex De Angelis (ART Aprilia), rispettivamente in ottava e nona fila con il 24° e 25° tempo assoluto ottenuti nella Q1. CLICCA QUI PER LA GRIGLIA DI PARTENZA DELLA MOTOGP