"Sono felice, perché siamo stati in grado di lottare per la pole e alla fine l’abbiamo ottenuta": queste le prime parole di Marc Marquez dopo aver ottenuto oggi a Termas de Rio Hondo, terza tappa del motomondiale 2015, la seconda pole position stagionale, la ventiquattresima nella classe MotoGP. Il campione in carica della Honda ha siglato il crono di 1’37.802,  che gli ha permesso di battere il connazionale della Suzuki Aleix Espargarò e il nostro Andrea Iannone. "E’ stato molto divertente, perché abbiamo usato una strategia di tre pneumatici ed ha funzionato bene", ha aggiunto Marquez. "Era importante partire davanti, perché la pista è piuttosto sporca e questo rende più difficile i sorpassi. Vedremo cosa succederà, ci aspettiamo una gara abbastanza dura con temperature ancora più elevate rispetto ad oggi". Da chi dovrà guardarsi in particolare Marquez? Aleix Espargarò non lo impensierisce. E nemmeno Iannone. "I miei rivali più forti saranno Jorge (Lorenzo, ndr) e Valentino (Rossi, ndr), che partiranno dalla seconda fila, quindi spero di fare una buona partenza e una buona gara", ha concluso Marquez.

Fiammetta La Guidara