A Jerez, Marc Marquez ha concluso sul podio, al secondo posto, la gara della MotoGP (leggi QUI).  Il distacco dal vincitore, Jorge Lorenzo, non è piccolo, ma alla fine il campione del mondo era felice quasi come se avesse vinto. “Certo, se penso che una settimana fa ero all’ospedale e oggi sono sul podio, come potrei non essere contento”. Marquez si è infortunato con la moto da dirt track. Si è fratturato il mignolo della mano sinistra (leggi QUI). Operato, è arrivato in circuito abbastanza sofferente. “Ho provato a fare una bella partenza, ma non ci sono riuscito al sesto giro ho capito che non ce l’avrei fatta a prendere Lorenzo, che su questa pista va fortissimo”. Male al dito? “Più del dito mi ha dato fastidio il braccio destro, perché non potendo lavorare bene con il sinistro per via della frattura al dito, “caricavo” di tanto lavoro il destro”. Finire davanti a Valentino era importante? “A un certo punto sembrava che la gara dovesse finire come quella dell’Argentina, ma sono riuscito a tenerlo dietro. Valentino questa volta non era così veloce”. Marquez non è mai stato in lizza per la vittoria. “Alla fine calavano tanto le gomme, ho provato a stare con Lorenzo ma non ci sono riuscito. Il passo era simile, ma avevo male al braccio”.   In campionato, Marquez è quarto, ha 56 punti, 26 meno di Valentino, che resta in testa al campionato. Ma la stagione è appena cominciata! CEFXw6VUsAA_IQI

Guarda la fotogallery