A Silverstone, come da previsione, piove e nel WUP emergono gli squali, gli specialisti della pioggia. Rossi non lo era ma lo è diventato. E sul tracciato britannico ha dimostrato che in condizioni di scarsa aderenza può ribaltare il risultato delle prove (quarto, primo della seconda fila, ma lontano da Marc marquez, a livello di tempi). Valentino è entrato in pista con prudenza ed il suo WUP è stata una graduale scalata verso la parte alta della classifica, Rossi ha trovato il giusto feeling con la sua M1 ed all'ultimo giro ha ottenuto un tempone: 2'18"660. Alle spalle di Valentino, Danilo Petrucci (staccato di 609 millesimi), uno specialista del bagnato, che ha sfruttato le doti di trazione della sua Desmosedici GP14, che è notoriamente molto efficace sull'acqua. Anche Petrucci ha ottenuto la sua migliore prestazione all'ultima tornata, in scia a Rossi. Va però detto che Danilo è rimasto costantemente nelle posizioni di vertice, dimostrando di avere sia un buon passo, sia un buon feeling. Dietro a Petrucci, il poleman, Marc Marquez, il pilota di casa Cal Crutchlow, Jorge Lorenzo ed Andrea Dovizioso, che ha dimostrato che sul bagnato la anche la GP15 non funziona affatto male. Dovizioso, nella Q2 di sabato era sembrato in difficoltà. Sull'acqua, invece, è sembrato più a suo agio. La gara della MotoGP scatterà alle 14:00 (ora italiana). Attualmente non è prevista pioggia, però la situazione meteo è mutevole. Insomma, l'esito del GP Gran Bretagna potrebbe non essere così scontato... Qui potete leggere la classifica del warm up della MotoGP Riccardo Piergentili