Nel secondo giorno di test a Valencia Valentino Rossi migliora di quasi un 1", ma è consapevole del grande lavoro da fare per adattarsi alle Michelin.

Rossi  chiude la due giorni di test di Valencia in settima posizione, migliorando notevolmente il proprio riferimento rispetto al giorno precedente. Il pesarese ha affrontato con uno spirito positivo ogni sessione del programma in scaletta, completando la distanza di oltre due gare. Nella seconda giornata si è dedicato alle impostazioni della sua M1 in funzione delle nuove gomme Michelin, facendo segnare il miglior crono di 1'31"498 al suo 57º giro. "Il secondo giorno, per noi, è stato molto positivo. E' stata una lunga giornata, ho fatto un sacco di giri e ho cercato di migliorare il mio feeling con le gomme nuove", ha detto Valentino. "Sono abbastanza contento perché nel pomeriggio i miei tempi sul giro non erano così male. Ho fatto un long run per capire le gomme e sono stato sempre abbastanza veloce. Abbiamo migliorato la moto molto rispetto a ieri e abbiamo potuto inoltre valutare meglio la gomme anteriore. "Abbiamo anche lavorato un po' sull'elettronica del prossimo anno, che abbiamo già migliorato molto rispetto a ieri, ma abbiamo ancora del lavoro da fare", continua Rossi. "Abbiamo bisogno di continuare a lavorare, perché sembra che siamo un po' più in difficoltà con le gomme Michelin, soprattutto in entrata di curva e nella distribuzione dei pesi. Ma questo è solo il primo passo, e come inizio non è così male, perché abbiamo migliorato di 1" rispetto a ieri, non ci resta che fare qualche km in più", conclude Valentino. Vota il Top Rider 2015! [poll="60"]