Tra poco più di una settimana compirà 20 anni. Un anno “tondo”, durante il quale cercherà di correre da protagonista la sua seconda stagione nella MotoGP. BUON DEBUTTO - Stiamo parlando di Maverick Vinales: lo spagnolo di Figueres, campione del mondo Moto3 nel 2013 e sul terzo gradino del podio della Moto2 nel 2014, ha archiviato la sua prima stagione nella “classe regina” del motomondiale con un buon dodicesimo posto assoluto. QUASI SEMPRE TRA I PRIMI - Otto prestazioni da top ten nel corso del 2015 (con i sesti posti di Phillip Island e di Catalunya come migliori piazzamenti) in sella alla rientrante Suzuki, saranno un buon biglietto da visita per la prossima stagione, durante la quale proverà a consacrarsi tra i top rider della categoria. ALLENAMENTI “ANIMALESCHI” - Per ora, in vista dei prossimi test, Maverick si sta allenando duramente per farsi trovare pronto al via. Ne è prova una foto, pubblicata sul suo profilo Twitter, che lo ritrae ai piedi della sua bici da corsa Cannondale, “fidata” compagna delle sessioni di training quotidiano. La frase (famosa tra gli sportivi) che accompagna lo scatto lascia pochi dubbi sul suo obiettivo futuro. “Allenarsi come un animale, giocare come una bestia”. In gergo motociclistico, “giocare” diventa “correre”. E di andare veloce, Maverick, sembra averne parecchia voglia. Federico Porrozzi