Dopo la frattura alla mano destra rimediata nella caduta del terzo giorno di test a Phillip Island Danilo Petrucci è stato operato operato questa mattina a Melbourne.

L'intervento è riuscito ed è stato necessario per rendere più veloce il recupero e soprattutto per saldare le tre ossa della mano rotte in vari punti durante la scivolata prima sull’asfalto, poi nella ghiaia (fratture scomposte al secondo, terzo e quarto metacarpo della mano destra).

Caduto come molti altri piloti nel terzo giorno di test australiani, Petrucci è quello che ha avuto la peggio: è scivolato lungo la curva a destra verso la Lukey Heights, tradito probabilmente dall’asfalto reso freddo dall’instabilità climatica costante del secondo test pre-season (leggi qui). Da sabato "Petrux" era in ospedale aspettando l’imminente operazione. Petrucci è rimasto sotto i ferri per tre ore. Ad operazione finita il pilota era cosciente e positivo ma il dispaccio ufficiale dell’ospedale Cabrini di Melbourne non è arrivato subito, solo a fine giornata. Il venticinquenne portacolori di Pramac starà in ospedale ancora per qualche giorno poi, nel fine settimana, tornerà a casa. Si è detto fiducioso ma consapevole del fatto che il rientro non sarà così immediato, assicurando però il massimo impegno per tornare in sella il prima possibile. Difficile se non impossibile vederlo al terzo test ufficiale in Qatar la prima settimana del prossimo mese; si nutrono però forti speranze per la sua partecipazione al GP di apertura del campionato del mondo MotoGP 2016 sempre sul circuito di Losail dal 17 al 20 marzo. Fiammetta La Guidara