E’ l’uomo del momento. Andrea Iannone, grande protagonista del week-end scorso, alla fine del quale ha riportato la Ducati sul gradino più alto del podio dopo sei anni di “digiuno” rosso, ha tutti gli occhi puntati addosso anche a Brno. Tutti vogliono capire se quello austriaco è stato un fuoco di paglia o se l’accoppiata Ducati-Iannone può rivelarsi protagonista assoluta fino alla fine della stagione. I presupposti per questa seconda ipotesi, analizzando la classifica della prima giornata di prove sul circuito ceco, ci sono tutti. 

Andrea, infatti, dopo aver centrato il primo posto nella sessione d’apertura, ha chiuso al secondo posto quella del pomeriggio, a un solo decimo di secondo dal leader Marquez. “Sono molto contento per com’è andata la giornata – spiega The Maniac ai microfoni di Sky – mi aspettavo di essere veloce anche qui a Brno ma non così. Siamo allineati alla Yamaha e alla Honda, perdiamo molto nel T2 ma nei settori finali riusciamo a recuperare molto. Scelta dei telai? Continuo a preferire il vecchio, che rende più stabile l’avantreno anche se il nuovo, oggi, aveva un set-up migliore. Ho fatto il tempo con quello e con le gomme nuove…”