Quest’anno al GP di Gran Bretagna Valentino Rossi raggiungerà il traguardo delle 250 partenze nella classe MotoGP. Nella nuova categoria, sostitutiva della 500cc, Rossi ha saltato solo quattro gare e tutte a causa dell’infortunio riportato durante il GP d’Italia del 2010.

Il GP a Silverstone sarà un importante traguardo anche per Jorge Lorenzo che all’undicesimo appuntamento del 2016 potrà raggiungere la sua 150a gara nella classe regina. La classifica dei più presenti sulla griglia di partenza vede al primo posto Valentino Rossi con 249 gare. Rossi è seguito da Nicky Hayden (216), Colin Edwards (196), Dani Pedrosa (177), Loris Capirossi (158), Andrea Dovizioso (153) e Jorge Lorenzo (149).

Valentino Rossi è sicuramente uno dei favoriti per la vittoria a Silverstone dopo il successo della passata stagione sul bagnato. Il pesarese adesso è al secondo posto in classifica iridata. Marquez è lontano, ma non lontanissimo.

Il pilota più di successo sulla pista britannica è Jorge Lorenzo. Il maiorchino può vantare una serie di pole con prestazioni di grande carattere sul tracciato britannico come ad esempio la vittoria del 2013 dopo l’incidente più grave della sua carriera, la rottura della spalla ad Assen. A Silverstone 'lo squalo' ha collezionato tre successi, l’ultimo proprio dopo l’infortunio.

Marc Marquez è sal comando della classe regina e, con il terzo posto di Brno, ha rafforzato il suo primato. Sulla pista inglese è detentore del record sul giro con il crono di 2:00.234 e a Silverstone ha vinto nel 2014. E dopo due gare senza gradino più alto del podio il talento di Cervera vorrà tornare a vincere.

Dani Pedrosa detiene il record sul giro in gara sulla pista britannica ma in questo 2016 sta vivendo una stagione difficile ed è costretto a trovare la strada da seguire nonostante resti il quarto migliore in classifica iridata. Nel 2015 il pilota di Sabadell arrivò poco giù dal podio alla fine di una difficile gara sul bagnato.

Il Ducati Team proverà ancora a dire la sua sulla pista inglese dopo le ultime prove diviste tra soddisfazioni e rimpianti. A Brno le gomme hanno tradito sia Iannone sia Dovizioso, deludendo le tante attese dopo il fantastico 1-2 del GP d’Austria. A Silverstone il pilota forlivese ha vinto nel 2009 in sella alla Honda (fino ad ora l’unico suo successo nella classe regina).

Un altro ducatista ad avere dei bei ricordi in Regno Unito è Danilo Petrucci che al GP di Gran Bretagna l’anno scorso ha tagliato il traguardo al secondo posto dopo una gara sotto la pioggia.

Per Cal Crutchlow il dodicesimo appuntamento della stagione sarà il GP di casa. Il pilota LCR Honda è reduce di una storica vittoria con rimonta a Brno, la prima di un pilota inglese dopo 35 anni; inoltre, ha centrato la piazza d’onore al Sachsenring nel nono appuntamento della stagione.

Peccato per la defezione forzata di Bradley Smith: il pilota Yamaha Tech3 si è fratturato il femore  nel corso delle libere della 8 Ore di Oschersleben in Germania. Al suo posto un altro inglese, Alex Lowes, direttamente dal team Pata Yamaha World Superbike (leggi qui).

A sette gare dalla fine della stagione Marquez ha 53 punti di vantaggio su Rossi. Lorenzo segue da vicino. Nell’incertezza della stagione attuale, che ha un numero di vincitori diversi altissimo e ben tre trionfatori inaspettati, tutto può ancora succedere.

Il GP di Gran Bretagna inizierà venerdì 2 settembre con la classe regina impegnata nella prima sessione di libere dalle 9:55, ora locale.