“A Silverstone il fattore climatico è fondamentale e questo significa che il freddo e la pioggia possono arrivare senza preavviso": è il Marquez-pensiero alla vigilia del GP d'Inghilterra.

"Bisogna essere preparati al repentino cambio di meteo. In questa stagione già abbiamo affrontato condizioni simili e abbiamo visto che è importante mantenere la concentrazione e prendere le decisioni giuste", continua Marquez. "Vedremo come si evolverà il clima durante il fine settimana e gestiremo la situazione con la stessa mentalità che ci ha permesso di avere tutto questo vantaggio in classifica generale".

Il tracciato del Northamptonshire, dove domenica si correrà la dodicesima gara del 2016, vede però favorite le M1 del team Movistar Yamaha. Un circuito lungo circa sei chilometri quello di Sliverstone, dove Valentino Rossi ma soprattutto Jorge Lorenzo possono spingere a fondo i loro prototipi nei veloci curvoni ed infliggere pesanti distacchi agli avversari.

Ma Marquez in questa stagione sembra in gran forma, non solo per il vantaggio di 53 punti sul pesarese e di 59 sul campione del mondo in carica, ma anche perchè la sua media punti lo proietta alla conquista del terzo titolo della massima cilindrata

Sulla pista inglese Marquez ha vinto due volte, la prima in 125cc nel 2010 e la seconda nella classe regina due anni fa.

"Il tracciato mi piace molto, presenta una prima parte lenta e, dopo, una serie di esse dove è possibile fare la differenza a patto che si abbia una buona messa a punto della moto", spiega Marquez. "Mi sono sempre divertito su quella pista e daremo il massimo”.