Il team Gresini approda al Motorland di Aragon reduce da una prestazione più che soddisfacente a Misano, con Bautista (nella foto) che ha portato la RS-GP prima all'ingresso diretto in Q2 e poi nelle migliori dieci posizioni in gara. Successivamente pilota iberico e il compagno di squadra Stefan Bradl hanno affrontato due giorni di test sul circuito di Valencia, sia per continuare lo sviluppo sulle nuove configurazioni ciclistiche introdotte nelle recenti gare sia per valutare aggiornamenti elettronici mirati soprattutto a perfezionare l'erogazione del motore V4.

"Affronto con grandi motivazioni quella che per me è una gara di casa, soprattutto dopo la bella performance di Misano con l'accesso diretto alla Q2 ed il ritmo in gara che ci ha portato alla top-10”, dice Alvaro Bautista. “Da qui partiremo con l'obiettivo di essere competitivi e migliorare ulteriormente, non sarà facile ma ci proveremo. Aragon presenta caratteristiche molto diverse, è un tracciato completo in cui sarà fondamentale lavorare bene da subito sull'utilizzo delle gomme che di solito qui sono molto sollecitate”.

“È difficile fare un pronostico su come si comporterà la RS-GP qui ad Aragon, lo vedremo solo con le prime prove", aggiunge Stefan Bradl. "La pista mi piace, sia il tracciato che le strutture del circuito sono davvero interessanti. Ci sono molte curve con diversa angolazione e cambi di direzione, nel complesso si tratta di una pista veloce visto anche il lungo rettilineo. Credo che la fiducia trovata a Misano e i due giorni di test a Valencia ci permetteranno di affrontare questa gara spagnola con un buon pacchetto”.

“Ci avviciniamo all’appuntamento di Aragon lavorando sodo, come sempre: in questi giorni siamo scesi in pista a Valencia, dove abbiamo svolto altri importanti test per proseguire lo sviluppo della RS-GP", commenta Fausto Gresini, team manager. "In Spagna ci piacerebbe portare a termine un bel fine settimana, come accaduto a Misano, provando a ridurre ulteriormente il gap dai più veloci. Ci piacerebbe molto ottenere un bel risultato per affrontare con la giusta carica la lunga trasferta extra-europea che seguirà”.