Da metà stagione (Sachsenring in poi), Cal Crutchlow è stato l’uomo del momento: due vittorie e due secondi posti per lui, risultati dall’importanza doppia se si considera che sono stati conquistati da pilota privato (del Team LCR), anche se con una moto molto simile alle due ufficiali di Pedrosa e Marquez. 

SESTO POSTO - Il 31enne di Coventry non è riuscito a chiudere l’anno al meglio (due ritiri nelle ultime due gare) ma i giorni successivi al round finale di Valencia, proprio sulla pista spagnola, ha chiuso al sesto posto il primo test pre-2017. 

CI RIVEDIAMO IN MALESIA - Oltre 100 giri totali, con un 1’30”709 come miglior tempo che gli è valso il sesto posto assoluto. Durante i due giorni al Ricardo Tormo, l’ex-campione del mondo Supersport ha provato l’ultima evoluzione di motore per la sua Honda: “Com’è andata? Abbiamo svolto gran parte del lavoro programmato. Il motore ha dato indicazioni positive e negative ma Honda sta lavorando duramente e non credo che in questo momento sia facile capire quale direzione prendere. A Sepang, il 31 gennaio, vi saprò dire qualcosa in più”.

La classifica finale del mondiale 2016