Un salto in alto importante, quello dell’Aprilia MotoGP a Valencia. Il team guidato da Fausto Gresini, alla fine dei due giorni di test, si è ritrovato nella top ten assoluta con il nono tempo. Importante è stato il lavoro svolto nel corso della stagione dal reparto corse e in pista dai due piloti ma molto del suo ci ha messo Aleix Espargaro.

OBIETTIVI CHIARI - Lo spagnolo, sceso dalla Suzuki pochi giorni prima, è salito per la prima volta sull’Aprilia e ha fatto vedere subito di che pasta è fatto. L’ex pilota della Casa di Hamamatsu si è adattato in fretta alle caratteristiche della moto veneta e ha chiuso con un 1:30.885 come miglior giro. Aprilia ha una buona base, come peraltro ha dimostrato anche questa stagione e con l’impegno di Espargaro la previsione per la prossima stagione è ottimistica. “Ognuno ha chiari gli obiettivi e io sono molto entusiasta del progetto. La RS-GP è molto competitiva, più di quanto mi aspettassi e l’anteriore è veramente perfetto. Ora desidero solo migliorare e svilupparla nella direzione giusta”.