Valentino Rossi non smette mai di allenarsi, soprattutto in moto. Tra le sue discipline preferite c'è il motocross, ma ultimamente non lo sta praticando perché lo ritiene troppo "pericoloso".

INFORTUNATO IN PASSATO - "Io amo molto fare motocross", ha detto Rossi a Speeweek.com. "Ma noi piloti dell'asfalto abbiamo spesso problemi con il motocross, perché per noi è molto pericoloso. Devi essere nato come pilota di motocross ed essere abituato con queste moto, perché non è un gioco da ragazzi controllare la moto nei salti. Il motocross è un ottimo allenamento, ma è troppo pericoloso, succede spesso che ci si fa male. Io stesso in passato mi sono procurato un lungo infortunio ad una spalla, per questo mi sono deciso a smettere, e ultimamente non mi sono più allenato con il motocross".

OK SE SI INIZIA PRESTO - "Al Ranch abbiamo una pista di motocross molto leggera", continua Rossi. "Ma durante la stagione non mi alleno su nessuna pista professionale da motocross. E' una disciplina che ti mette a dura prova sia dal punto di vista fisico che della concentrazione. E’ sicuramente un buon allenamento per i piloti della MotoGP. Per un velocista è l'ideale, se comincia ad allenarsi già in giovane età. Se si vuole migliorare la propria fisicità, il motocross è la disciplina giusta".