Ha corso nove stagioni con la Yamaha, collezionando tre titoli iridati e quarantaquattro vittorie ma adesso è pronto a presentarsi sulla griglia di partenza della MotoGP “vestito” di nuovo. Dal 2017, infatti, Jorge guiderà la Ducati e al sito crash.net ha rivelato il suo sogno in vista della prossima sfida. «La Ducati è la Ferrari della MotoGp: ha un'aura magica, perché il design delle moto è fantastico. Essere in grado di vincere con questa scuderia sarebbe qualcosa di speciale». 

OBIETTIVO? RAGGIUNGERE STONER – Jorge inizierà l’anno con un obiettivo ben fissato in testa: cercare di raggiungere Casey Stoner nell’olimpo dei vincenti con la moto di Borgo Panigale. «Sarà una sfida molto eccitante, un anno molto eccitante, perché quasi nessuno tranne Casey Stoner ha vinto prima con la Ducati e per me essere in grado di lottare con questa moto sarà una buona motivazione. Sarà molto importante, perché solo cinque piloti hanno vinto con due scuderie diverse nella storia e uno solo con la Ducati».