Pol Espargaro si è lanciato in una nuova sfida nel 2017, accettando di vestire i colori ufficiali del team Red Bull KTM nella classe regina. Dopo la prima apparizione per la nuovissima KTM nel finale di stagione del 2016, quando il collaudatore Mika Kallio si è schierato a Valencia come wild card, la squadra ora si sta preparando per il primo test del 2017 al circuito di Sepang  il 30 gennaio. E chiaramente per la stagione 2017.  

Dopo esser passato in MotoGP da campione in carica della Moto2, alla fine del 2013, con la KTM Pol Espargaro è per la prima prima volta su una moto ufficiale nella classe regina.

"KTM ha grandi idee. Dove vanno, vincono. Quindi sono fiduciosi nel loro potenziale, ma è un progetto ancora molto giovane", ha dichiarato Pol Espargaro a MotoGP.com. "Abbiamo bisogno di esperienza, ma io sono abbastanza ottimista. Dalla prima gara avremo bisogno di continuare a migliorare, fino all'ultima. Siamo qui per provare, e dimostrare che KTM può farcela", aggiunge Espargaro.

"Stiamo utilizzando forcelle anteriori che nessuno sta usando", aggiunge. "Non so se questo sarà un problema o un vantaggio, ma è certamente qualcosa diverso. Il telaio tubolare è la cosa più preoccupante - non perché non vada, ma perché è nuovo. Nessuno lo ha provato. KTM lo usa ovunque nelle corse - ma è davvero diverso da quello della MotoGP. Quindi lo proveremo!"

Accanto a Pol Espargaro nel box KTM ci sarà Bradley Smith, il suo ex compagno di squadra alla Monster Yamaha Tech3. Secondo lo spagnolo la collaborazione sarà elevata, per arrivare al top il prima possibile. "Il tuo compagno di squadra è la prima persona che devi battere, ma di sicuro quest'anno abbiamo bisogno di aiutarci l'un l'altro", spiega Pol Espargaro. "Soprattutto perché abbiamo enormi quantità di lavoro da fare, insieme con la squadra. Abbiamo bisogno di iniziare dalla base, step-by-step, e lavorare insieme. Quando saremo in cima, se ci arriveremo, poi combatteremo fra di noi. Ma fino ad allora dobbiamo aiutarci a vicenda!"