Andrea Iannone ha concluso i test di Sepang al secondo posto assoluto, alle spalle di Maverik Vinales e davanti a Marc Marquez. Il suo miglior tempo è stato in un 1'59''452 che gli è valso il primato del secondo giorno di prove. Nel Day3 la scuderia di Hamamatsu ha lavorayo sui diversi assetti e sulle novità per la GSX-RR che sembra essere già un prototipo completo. Sfortunatamente, però, le prove del pilota di Vasto sono terminate anzitempo con una caduta; nulla di grave per Iannone che però non ha avuto la possibilità di migliorare il suo undicesimo tempo della giornata.

“Un mercoledì positivo e le mie sensazioni erano buone", ha commentato Iannone. "Ho provato a tenere il passo gara e la moto mi è sembrata molto bilanciata. Siamo migliorati sessione dopo sessione e questo è positivo.

"Anche sull’anteriore abbiamo lavorato bene", spiega ancora il pilota Suzuki alla fine dei test del mercoledì. "Ieri sentivo qualche vibrazione in frenata e nelle curve lente e oggi sembrava che avessimo risolto anche questo problema. Sono molto soddisfatto di questi test malesi.

"Sicuramente ci sono ancora delle parti da mettere a posto ma ora gli ingegneri hanno molti dati e in futuro, lavorando a fondo, possiamo fare ulteriori progressi”.