"Sono soddisfatto, ho migliorato i miei tempi. È stato un crescendo e in questi tre giorni ho sempre di più preso confidenza con la moto", dice Jorge Lorenzo al termine della tre giorni di test sul circuito di Sepang. Tre giorni importanti, nei quali ha preso sempre più le misure alla Ducati Desmosedici con la quale quest'anno cercherà di difendere il titolo mondiale. Una sfida importante, quella con la "Rossa", che lo spagnolo ha accettato con il dichiarato obiettivo di puntare ad essere il successore di Casey Stoner. Ma in questi tre giorni di test in Malesia il maiorchino si è reso conto che c'è ancora molto da lavorare.

La classifica del primo test del 2017 lo vede chiudere le prime dieci posizioni ma di importante ci sono i grandi progressi. Dopo un primo giorno che lo vedeva ben distante dell’alta classifica Lorenzo ha ricucito di centesimo in centesimo parte del divario che lo teneva lontano dai piloti di vertice. 1:59.767 è il suo miglior crono che lo pone al nono posto della tabella tempi di mercoledì ma a circa 3 decimi dal migliore.

"Abbiamo abbassato di sette decimi il mio ultimo crono e ogni volta mi sono sempre di più avvicinato al limite, anche se mi manca ancora molto per poter essere veloce", ha dichiarato Jorge Lorenzo.

"Il box è molto motivato e stiamo lavorando bene, abbiamo accumulato molte informazioni per migliorare la Desmosedici; continueremo su questa strada”, ha concluso il pentacampione del mondo.

L'appuntamento ora è per  prossimi test a Phillip Island per proseguire il cammino e cercare di essere ancora più veloce.