"Sono molto soddisfatto di come è andata la giornata, perché abbiamo migliorato tanto specialmente nel pomeriggio e ci stiamo avvicinando al livello che vogliamo", dice Marc Marquez al termine dei test di Phillip Island, dove il portacolori Repsol Honda è stato tra i più veloci fermandosi a pochi passi dal migliore: Maverick Viñales su Yamaha. Il pilota HRC ha completato un totale di 271 giri, 107 solo nel secondo giorno, mettendo a referto il miglior tempo di 1:28.843s.

"Mi sono trovato molto a mio agio e sembra che l’intenso lavoro di giovedì abbia pagato in termini di perfezionamento dell’elettronica. È stato un test positivo in generale, ma non dimentichiamo che questo circuito è molto diverso da Losail e lì vedremo effettivamente a che punto siamo”, aggiunge Marquez. 

Nel venerdì australiano Marquez ha festeggiato il suo 24esimo compleanno.

“Il mio team mi ha fatto un regalo molto simpatico, una lente di ingrandimento per studiare meglio i crono. Sono molto contento perché HRC si sta sforzando molto e passo dopo passo stiamo migliorando. Voglio dire grazie a tutto il box, specialmente al mio capomeccanico Santi Hernandez assente a causa di alcune visite mediche”, ha detto ancora Marquez.