“Ho cambiato la gomma anteriore poco prima di partire, ho scelto la stessa di Marquez. Ho iniziato la gara da una buona posizione ma ho toccato Valentino (Rossi, ndr) durante il primo giro", così Cal Crutchlow ripercorre il suo GP del Qatar, segnato dalle cadute per il pilota inglese.

Il britannico del team LCR Honda, infatti, dopo aver scelto gomme medie, è scattato dalla terza fila allo spegnersi del semaforo di Losai e nel corso della prima staccata, è entrato in contatto con la M1 numero 46 rischiando l’incidente con Valentino Rossi e apportando visibili danni al codino della Yamaha.

La sua gara è terminata alla curva 13 dopo essere già finito fuori pista alla curva 16 e aver ripreso la corsa.

"Le cadute sono state causate da una mancanza di grip; dopo la prima ho provato a riprendere la gara e la seconda è arrivata perché la moto era già danneggiata”, spiega Crutclow