Jorge Lorenzo ha dei ricordi molto particolari legati al circuito di Assen: ha ottenuto una vittoria nel 2010, un secondo posto nel 2009 e un terzo posto nel 2015. Ma soprattutto la gara del 2013 è stata caratterizzata da un infortunio: dopo essere caduto nelle prove libere del venerdì procurandosi una frattura scomposta della clavicola, il pilota maiorchino rientrò a Barcellona per sottoporsi ad un intervento chirurgico e tornò in pista la terminando la gara vicino al podio. Una prestazione stoica, che ha segnato la carriera del pentacampione di Maiorca. Oggi in sella alla Ducati, punterà a dimostrare che la sua crescita in sella alla Ducati sta procedendo per il meglio.

"La gara di Montmeló ha dimostrato ancora una volta che questa Ducati può vincere e sono davvero molto felice per Dovizioso e per tutta la squadra", dichiara Lorenzo.

"Ad Assen si ricomincia nuovamente da zero, ma io sono positivo e credo che la Desmosedici si possa adattare bene al tracciato. Da parte mia in Olanda ho ottenuto grandi risultati, con il ricordo indelebile di quanto è successo nel 2013, ed è sempre un posto speciale per correre.

"La cosa più importante è continuare a lavorare come abbiamo fatto finora e migliorare ogni weekend come è successo nelle ultime gare”, conclude Lorenzo.