“Sono molto contento, perché la gara ad Assen è stata incredibile", è il commento di Valentino Rossi, che alla vigilia del GP del Sachsenring non ha ancora smaltito - giustamente - le emozioni della vittoria ad Assen.

"Sono tornato davanti e sono riuscito a vincere; questa è una cosa molto importante non solo perché le emozioni del successo sono stupende ma anche perché ho fatto un buon progresso in campionato", commenta Rossi.

Tra pochi giorni si correrà il GP di Germania e il nove volte campione del mondo  ci arriva forte del terzo posto in campionato a soli tre punti dalla piazza d’onore occupata dal compagno di box Maverick Viñales. Sono sette invece le lunghezze che separano il pesarese dal primo posto, ora di Andrea Dovizioso.

Non guardando alla sfida iridata, il TT di Assen è stato incredibile ed emozionate con un Rossi lanciato verso la vittoria forte delle migliori sensazioni, ritrovate anche grazie al nuovo telaio.

TUTTO PUO' CAMBIARE - "Pensando alla prossima prova al Sachsenring non so cosa aspettarmi", aggiunge Rossi. "Abbiamo già visto che da un fine settimana all’altro tutto può cambiare e quindi dovremo lavorare per trovare le soluzioni ottimali. Mi piace il GP tedesco, il tracciato è particolare e tanto diverso da quello di Assen"

Al Sachsenring Valentino Rossi ha  quattro volte nella classe regina: nel 2002, 2005, 2006 e nel 2009, anno dell’ultimo successo della moto di Iwata sul corto tracciato tedesco. Oltre ai primi posti, per Rossi c’è anche un numero importante di podi: ben cinque, con le piazze d’onore del 2000, 2003 e del 2008 e i terzi posti del 2013 e 2015.

"Sarà fondamentale essere competitivi anche lì e faremo del nostro meglio”, promette Rossi.