Sul circuito di Assen, Andrea Dovizioso ha conquistato la testa del campionato grazie alla quinta posizione. Ora è il momento del Sachsenring, in Germania, per affrontare il nono appuntamento stagionale, giro di boa del campionato 2017. E’ uno dei circuiti più corti e lenti del calendario e per questo insidioso e impegnativo. 

DUE PODI - Sul circuito sassone si gira in senso anti-orario, oltre alla presenza di alcune curve quasi tutte a sinistra. Qui Dovizioso è riuscito a centrare due volte il podio nella classe regina: terzo nel 2012 e lo stesso risultato la stagione scorsa in gara disputata con condizioni meteo variabili. Oltre al fattore climatico, da tenere in considerazione in questa stagione è il nuovo asfalto del Sachsenring che nessun pilota ha provato.

NON CAMBIO - “Il Sachsenring è una pista che in passato ci ha creato qualche difficoltà, ma è stata appena riasfaltata e quindi sarà tutta da scoprire - dice il “Dovi” - come sempre bisognerà valutare il comportamento delle gomme, soprattutto in questo caso visto che qui nessuno ha potuto provare con il nuovo asfalto. Arrivare in Germania da leader del mondiale mi da molta soddisfazione ma non cambierà il mio modo di correre perché, anche nel passato, non ho mai gareggiato per la gara singola ma sempre in ottica campionato: cercheremo pertanto di lavorare bene anche qui in Germania per provare a raccogliere il miglior risultato possibile domenica in gara”.