Prima sessione di prove libere allungata fino a 60 minuti al Sachsenring, per dare modo ai piloti della MotoGP di girare più tempo possibile con l’asciutto – c’è un concreto rischio di pioggia per tutto il weekend – e provare la quarta soluzione di gomme che la Michelin ha portato in Germania, al posto delle solite tre. Una scelta dovuta alla mancanza di dati riguardanti il circuito con il nuovo asfalto.

Il messaggio è stato recepito meglio di tutti dal leader del mondiale Andrea Dovizioso sulla Ducati, che ha staccato il miglior tempo con 1: 21,599, risultando più veloce di 38 millesimi di Maverick Vinales e della sua Yamaha. Il terzo tempo più veloce è stato quello di Daniel Pedrosa, attardato di due decimi con la sua Honda. Subito dietro di lui, a 43 millesimi, troviamo l’Aprilia di Aleix Espargarò e poi la Ducati di Alvaro Bautista, staccata solo di 8 millesimi.

La seconda fila virtuale è chiusa da Marc Marquez che paga tre decimi di distacco. Settimo è Johann Zarco, ottavo Danilo Petrucci, entrambi staccati di poco meno di quattro decimi. Chiudono la top ten Jack Miller e Scott Redding, rispettivamente su Honda e Ducati. Gli esclusi eccellenti sono invece Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Ma se lo spagnolo paga solo sei decimi di distacco, l’italiano è attardato di oltre un secondo, ma c’è da dire che è stato fermo diversi minuti a causa di un problema alla sua Yamaha.

qui i risultati completi