Dopo la pioggia della mattina, che ha caratterizzato le fp1, finalmente asfalto asciutto per le libere 2 e animi in pista che si infiammano. Un turno di prove che, sul finale, sembrava ormai dover essere un affare tutto Honda tra Marquez, Pedrosa e Crutchlow. Poi, però, Dovizioso apre le danze, punta al vertice, e in molti lo seguono. Alla fine, il best-lap è del forlivese che, in sella alla sua Ducati, gela le lancette del crono sul tempo di 1.56.332. Una zampata (il cui merito va probabilmente anche alla nuova carena), che gli ha consentito di mettere quasi 4 decimi - esattamente 3,98 - tra lui e Folger, secondo; mentre Danilo Petrucci (complici anche le gomme morbide) stampa un ottimo terzo tempo in cima al tabellone. Seguono in classifica l’arrembante Zarco, già protagonista con il best-lap durante le fp1, seguito da Barbera e Redding. Più attardati, invece, Pedrosa, Crutchlow, Espargaro e Marquez che chiudono la TOP10 in questo preciso ordine.

Nervosismo, infine, per Valentino Rossi, che termina il turno col 14° tempo, davanti a Jorge Lorenzo, tornato nelle retrovie dopo la fiammata nelle libere 1 che lo aveva proiettato addiritura sulla griglia virtuale col 3°crono.

MOTOGP BRNO Prove libere 2: la classifica completa