Ancora sole (almeno per il momento) durante il GP della Repubblica Ceca e week-end di gara che entra nel vivo con le Q2. Tutti i piloti in pista optano per la medesima scelta di gomme: media al posteriore e soft all’anteriore, tranne Crutchlow che preferisce una dura dietro; e bastano pochi giri appena per capire che sarà un turno di qualifiche col coltello tra i denti. Alla fine è Marc Marquez, unico a riuscire a scendere sotto il muro del 1.55, ad aggiudicarsi la pole, la quarta di questa stagione 2017. Il suo crono: 1.54.981. Ma Rossi gli sta col fiato sul collo e con un ottimo 1.55.073 conquista la seconda casella in griglia davanti ad un coriaceo Daniel Pedrosa.

LORENZO RECUPERA - Combattutissima la classifica anche alle spalle del trio di testa. Andrea Dovizioso regala il quarto miglior tempo alla Ducati, seguito da un Crutchlow sempre determinato tra i cordoli; ma è il sesto tempo di Lorenzo la vera notizia di oggi. La Ducati numero 99 dello spagnolo aveva addirittura conquistato il 3° miglior crono nei primi 5 minuti delle Q2, tempo poi annullato per una irregolarità. Tutto da rifare, ma il minorchino non si perde d’animo e conquista la sesta posizione in griglia del GP di Brno.

BENE PETRUCCI - A seguire, sulla settima casella, troviamo Maverick Vinales, che riesce a tenere dietro le due Ducati di Petrucci e Bautista, entrambi protagonisti di una splendida Q1, chiusa rispettivamente in prima e seconda posizione.

GARA BAGNATA - Tra i cordoli di Brno, quindi, conferme e gradite sorprese. Ma a far veramente temere, per la gara di domani, è la possibilità che arrivi la pioggia a destabilizzare gli equilibri in pista… e a quel punto, prepariamoci a vivere una domenica... col cuore in gola!

La griglia di partenza completa