E' tutto pronto a Silverstone per riaccendere i motori della Motogp. Già da ieri mattina, i campioni della classe regina hanno preso il volo per approdare in terra inglese in vista della conferenza stampa che si svolgerà oggi pomeriggio. E se per assistere allo spettacolo in pista dovremmo aspettare ancora un po' (il primo appuntamento è quello delle prove libere 1 del venerdì mattina), i piloti hanno già messo in moto gli animi e sono pronti a partire.

CLASSIFICA CORTA - La lotta ufficiale è ancora aperta con Marquez che conduce la classifica con 174 punti, seguito da Dovizioso (158 punti), Vinales (150) Valentino Rossi (141) e perchè no anche Dani Pedrosa (139 punti). Ed è proprio il Team Repsol Honda a sembrare quello più agguerrito, e i suoi piloti non sono da meno.

WEEK-END DIFFICILE - Dopo i test effettuati a Misano durante lo scorso fine settimana in cui, secondo le dichiarazioni di Livio Suppo Team Manager Honda, non sono stati effettuati particolari cambiamenti alle moto, ma hanno messo a punto solo il set-up in vista di Silverstone, ecco che arrivano anche le dichiarazioni da parte dei due piloti spagnoli: “Il team sta lavorando bene – ha detto Dani Pedrosa – e dopo il risultato positivo dell'Austria (il pilota è arrivato terzo), quello di Silverstone sarà un banco di prova difficile soprattutto per le condizioni meteo che ci daranno del filo da torcere. Gireremo molto in modo da capire come si comportano le gomme e trovare così la giusta messa a punto.”

PISTA “ESIGENTE” - E ad avvalorare il buono stato dei due piloti in aggiunta al buon feeling con la moto ci pensa Marc Marquez: “Passo dopo passo abbiamo trovato una buona base per la nostra moto e questo è molto positivo. Il mio obiettivo è stare sempre davanti ed ottenere il massimo su tutte le piste. Ci proveremo anche a Silverstone, una pista che mi piace e che sappiamo essere molto esigente dove gli avversari sono molto forti. L'anno scorso non è andata proprio come volevamo, quest'anno faremo di tutto per raggiungere il podio”.

PRIMA VITTORIA - Dall'altra parte della schiera dei campioni si trovano però i colori blu Yamaha che, se non hanno brillato in Austria, adesso devono giocarsi il tutto e per tutto. “Sono pronto per Silverstone – ha dichiarato Maverick Vinales – per me è una pista speciale dove ho vinto la mia prima gara in Motogp, quindi darò il cento per cento. Nei test a Misano ho trovato un buon feeling, abbiamo lavorato molto e trovato un buon set-up in vista del Gp. In generale, essere in lotta per il campionato nel mio primo anno in Yamaha credo sia una cosa molto significativa, inoltre io e Valentino siamo una grande squadra e se non dovessi vincere io il titolo, allora la cosa ideale sarebbe che lo vincesse lui.”

300 - A proposito di Valentino Rossi, il pilota di Tavullia con il Gp di Silverstone taglierà un importante traguardo, quello delle 300 gare disputate.
Un record eccezionale per il pilota dei record che si sente pronto per questa nuova sfida: ”Andiamo a Silverstone dopo una giornata di test a Misano e non vedo l'ora di scendere in pista per scoprire se siamo riusciti a trovare buone soluzioni per migliorare la nostra moto. Il mio obiettivo è quello di lottare per il podio.”