Andrea Dovizioso ha vinto il Gran Premio di Silverstone nella Classe MotoGP, alle sue spalle sono arrivati Maverick Vinales e Valentino Rossi. Queste le loro parole alla fine della gara:

Dovizioso Non credo di avere avuto un extra dalle gomme, tutti hanno risparmiato un po’ e sono stati un po’ conservativi durante la gara, per la maggior parte dei giri. Ovviamente le prove sono una cosa e poi in gara è tutto completamente diverso, quindi sono davvero molto contento di essere stato competitivo quando è servito sul serio".

"Comunque voglio studiare bene tutto quello che è successo, tutte le condizioni e gli aspetti sia positivi che negativi. Non ero il più veloce di tutti ma ho messo la mia moto nella posizione migliore e sono riuscito a vincere anche il duello con Maverick alla fine. Alla curva 16 sono arrivato un po’ lungo ma sono riuscito a chiudere lo stesso la traiettoria. Questa è una vittoria importantissima, anche per la classifica e quindi voglio ringraziare tutto il team”.

Vinales All’inizio della gara ho preferito lasciar passare Valentino perché sapevo che non avrei potuto seguire subito il suo passo con la morbida al posteriore; anche seguire il suo ritmo in staccata era difficile. Per cui ho preferito lasciarlo andare e ho cercato di risparmiare le gomme per le fasi finali della gara. Alla fine sono riuscito a fare dei bellissimi tempi e ho cercato di dare tutto".

"Ma Dovizioso oggi ha fatto un lavoro davvero ottimo e non posso che fargli le mie congratulazioni. La classifica del campionato sta diventando corta e siamo tutti lì. In ogni caso mi sono trovato bene con le soft per tutto il weekend, per cui sono contento e non vedo l’ora di andare a Misano, dove penso che potremo dire la nostra”.

Rossi Tenendo conto di tutto sono contento di questo risultato, anche perché il mio obiettivo era arrivare sul podio e ci sono arrivato, anche se sul gradino più basso. Penso di aver fatto un’ottima gara, credo di aver dato il massimo dall’inizio alla fine; purtroppo non è un mistero che negli ultimi giri soffriamo con l’aderenza della gomma posteriore e a quattro o cinque giri dalla fine ho dovuto abbassare il ritmo di circa mezzo secondo.

Non potevo dare filo da torcere al Dovi e nemmeno a Maverick. In realtà pensavo di avere ancora un po’ di margine con le gomme ma lui è stato più veloce di me e non è andata così. In ogni caso mi sono divertito molto, ho guidato bene e fatto tanti giri davanti. Alla fine penso che sia un buon risultato”.