Alla presentazione ufficiale della nuova Desmosedici GP18, non potevano mancare i piloti, ma soprattutto il pilota che la scorsa stagione ha reso grande la Ducati riportandola al top. Con sei gare vinte (le stesse vinte da Marc Marquez che si è laureato campione del mondo 2017), il forlivese ha segnato un nuovo capitolo dell'era della rossa di Borgo Panigale. Non a caso, durante la presentazione, è stato lo stesso Claudio Domenicali, amministratore delegato Ducati a ricordare che la vittoria del Mugello di Andrea Dovizioso nel 2017 passerà alla storia, in quanto era dagli anni '70 che un pilota italiano in sella ad una moto italiana non vinceva su un circuito italiano.

LA PAROLA AL DOVI -  Entrato in sella alla nuova Gp18 Andrea ha parlato subito della nuova grafica della moto che lo entusiasma molto: ”questa nuova moto è bellissima, in realtà tutte sono sempre state bellissime ma questa ha quel qualcosa in più grazie all'aggiunta del colore grigio.” La nuova Desmosedici presenta infatti, tra i colori classici del bianco e rosso, anche una striscia grigia che dà un tocco di eleganza alla carena. Ma, estetica a parte, il Dovi ha parlato soprattutto di quella è stata la stagione 2017 e di cosa si aspetta per il 2018: ”l'anno scorso è stata una stagione meravigliosa, la quinta stagione insieme a Ducati e dopo le molte difficioltà riscontrate negli anni, i risultati arrivati sono stati ancora più belli. Ottenere con la Ducati è qualcosa di diverso quindi abbiamo goduto tanto. Per la nuova stagione vogliamo lottare per il campionato rimanendo con i piedi per terra. Sappiamo che i nostri avversari sono forti e che dobbiamo migliorare su alcuni punti, ma sappiamo anche quali sono questi punti, quindi l'obiettivo è giocarci il campionato con ancora più spinta degli anni passati soprattutto nelle piste dove abbiamo fatto il podio.”
Infine, Dovizioso ha lanciato un messaggio a tutti i tifosi:” i fans della Ducati l'anno scorso si sono fatti sentire, soprattutto nei momenti di difficoltà e per noi è stato un grande aiuto. Quindi continuate così, grazie a tutti.”