Con sei titoli iridati in tasca potrebbe pensare di essere il più forte, e invece no, Marc Marquez, come ha dichiarato quando è stato ospite del canale sportivo spagnolo Teledeporte, pensa che ogni anno qualcuno lo batterà. Per questo motivo, anche durante le vacanze non smette mai di allenarsi e di essere concentrato sul suo obiettivo: “fare bene, ogni anno sempre di più.”

NON ABBASSARE MAI LA GUARDIA – E in effetti il pilota di Cervera nei suoi cinque anni in classe regina ci ha insegnato che quando c'è da lottare è pronto a farlo, ma per essere sempre al top c'è bisogno di tanto allenamento: "la pressione e il desiderio di lottare per il titolo sono dentro. - ha detto alla tv spagnola - Ogni anno impari cose nuove, quest'anno ho imparato che la Coppa del Mondo è molto lunga, è stato molto diverso da come abbiamo iniziato e ci stiamo allenando per essere ad un livello migliore rispetto all'anno scorso. Ogni anno sento che qualcuno mi batterà. Non puoi pensare che vincerai perché hai vinto l'anno precedente, quindi c'è bisogno di essere motivati e un aiuto me lo dà l'allenamento che pratico con mio fratello o con José Luis Mártínez (suo amico e campione di motocross) o con Josep García (campione del mondo di enduro). Josep ha un talento innato, ultimamente sono stato quasi più con Josep che con mia madre (scherza).”

L'ALLENAMENTO – Marquez come ormai è risaputo, ama fare allenamenti in bici e con la moto da cross: “una parte dei salvataggi che riesco a fare in Motogp è dovuta agli allenamenti di motocross. Quando fai motocross improvvisi. In molti pensano che sia pericoloso, ma è un atto di riflesso che cerco di riportare in Motogp.”
E proprio una settimana fa, ad allenarsi insieme a Marc Marquez, il fratello Alex Marquez, Josep Garcia e José Luis Martinez, sul circuito di La Clua sono arrivati dall'Italia anche la cinque volte campionessa del mondo di motocross Kiara Fontanesi e il fidanzato pilota di Motogp Scott Redding. “Una bellissima giornata – ha commentato il pilota con il numero 93 – in compagnia di grandi piloti e amici.”