“Non è stato un fine settimana dei migliori, per me”, così esordisce Jorge Lorenzo, rientrato nel paddock da passeggero di uno scooter di servizio dopo una caduta nel corso del primo Gran Premio della stagione.

Un weekend sfortunato per Jorge Lorenzo, che partiva in terza fila con il nono tempo. Il pilota spagnolo, dopo una partenza complicata, era riuscito a risalire fino alla decima posizione insieme a Viñales e Miller nel corso del dodicesimo giro. Purtroppo un problema tecnico durante la tornata successiva ha costretto Jorge alla caduta e al ritiro.

INCONVENIENTE AI FRENI - “Ho avuto molti problemi e la mia caduta è stata conseguenza di un problema ai freni anteriori”, spiega Jorge Lorenzo.

Già dal secondo giro mi ero accorto che c’era qualcosa che non andava ed ho provato a gestire la situazione, che però peggiorava sempre di più", aggiunge Lorenzo.

"Ho pensato ad un problema di surriscaldamento, ma quando stavo per raggiungere Iannone non sono riuscito a fermare la moto e mi sono lasciato cadere per evitare danni peggiori".

Il primo GP della stagione va così in archivio con zero punti per il maiorchino della Ducati. Ma l'importante è che la cosa non si ripeta: questa è la maggior preoccupazione di Jorge Lorenzo.

“Adesso dovremo capire bene cosa è successo per evitare che lo stesso problema si possa ripetere nel futuro", ha aggiunto lo spagnolo. "Peccato perché stavo girando con dei buoni tempi e credo che mi sarei potuto avvicinare al gruppo di testa”.