Un pomeriggio di primavera da tascorrere con gli amici, già, ma quando si parla di Valentino Rossi le moto non possono mai mancare. Ieri, il Dottore e tutti i ragazzi della VR46 Academy sono scesi in pista al Mugello per una giornata all'insegna del divertimento e delle due ruote.

Nessun tempo da calcolare, niente avversari, né modifiche da fare alla moto, ma solo puro divertimento e un po' di allenamento per rinfrescarsi la memoria sulle affascinanti curve del circuito del Mugello in vista di quella che sarà la gara italiana che ci sarà ad inizio giugno.
Naturalmente le moto che sono state utilizzate non potevano essere i prototipi della motogp, quindi largo ad una Yamaha R1 per Vale Rossi che era stata preparata ad hoc per l'occasione.

UNA "DERIVATA" PER IL DOTTORE – Anche se si trattava soltanto di un po' di allenamento, per scendere in pista non possono di certo mancare i colori di punta della Yamaha di Valentino.
L'R1 Superbike con la quale il numero 46 aveva già riprovato in altre occasioni (dato che al di fuori di gare e test i piloti non possono utilizzare le motogp), si è trasformata nella celebre carena in stile motogp con il numero 46 giallo fosforescente, le carene blu e grigie e lo sponsor di punta Monster.

A girare con Vale sono stati anche i ragazzi dell'Academy tra cui Nicolò Bulega, Francesco Bagnaia, Franco Morbidelli e Marco Bezzecchi che a fine giornata si sono scattatati una foto tutti insieme di fronte alla tribuna centrale in attesa di vedere gli spalti pieni durante il Gp del Mugello.