Si moltiplicano le iniziative per ricordare Nicky Hayden. In occasione del GP delle Americhe, gli è stata intitolata una curva: d’ora in avanti si chiama Hayden Hill la curva 18, una tripla curva a destra alle spalle della pitlane, nota per lo stridio degli pneumatici quando i piloti si tuffano nella penultima curva a sinistra del Circuit of the Americas. È anche famosa perché ospita la gigantesca torre che offre una vista a volo d'uccello sull'intera struttura.

Nicky Hayden, affettuosamente conosciuto come “Kentucky Kid”, è stato il campione del mondo MotoGP del 2006 in una stagione ricca di emozioni che è stata tramandata nel folclore delle corse. Si è trasferito al campionato mondiale Superbike con Ten Kate Honda per la stagione 2016 ma ha perso tragicamente la vita in un incidente in bicicletta in Italia nel maggio 2017.

Prima che Hayden lasciasse il paddock del Motomondiale nel 2015, era stato nominato leggenda della MotoGP grazie ad una carriera agonistica di altissimo livello con tre vittorie, due delle quali aa Laguna Seca nel 2005 e nel 2006. Nel mondiale Superbike ha vinto Gara 2 a Sepang ed è salito sul podio quattro volte in 36 gare.

Ride on, Kentucky Kid: al Circuito delle Americhe la sua leggenda continuerà a correre.