A Jerez, la KTM aveva provato il nuovo motore con l’albero motore controrotante e ha funzionato molto bene, ma ci vuole tempo per ottenere le parti principali del motore. Il nuovo V4, infatti, non è previsto sulle moto del team interno, almeno per qualche mese. Ufficialmente il nuovo propulsore sarà utilizzato nel 2019, ma sarebbe molto vantaggioso se potesse fare alcune gare nel 2018, per metterlo a punto al meglio.

COME FUNZIONA - Una moto con l’albero motore controrotante si comporta in modo molto particolare. Il cambiamento chiave è il modo in cui la moto percorre la curva e reagisce nei cambi di direzione. La moto tende a seguire linee diverse, restando inclinata più a lungo. Ciò significa che per aumentare il grip serve un telaio più flessibile. Per questo, in attesa che venga prodotto il nuovo motore, gli ingegneri austriaci stanno preparando anche un nuovo telaio. 
Le moto di Kallio sono già state equipaggiate con questo nuovo telaio; una versione è stata abbinata a un forcellone con un foro laterale. L’area sopra il perno del forcellone è stata ridotta, ciò significa che sarà leggermente più debole e aiuterà il telaio a flettere di più.