Fino al Gp di Catalunya, il settimo del 2018, Maverick Vinales aveva conquistato un solo podio di tappa, ovvero il secondo posto centrato negli USA. Nelle ultime due tappe di Assen e Sachsenring, invece, “Mav” è riuscito a salire sul terzo gradino, dimostrando di riuscire a sfruttare bene la sua M1 nella seconda fase di gara e gli ultimi aggiornamenti arrivati dal reparto sviluppo giapponese.

POCO GRIP - Questo doppio risultato non può che far bene al morale del giovane talento iberico, il quale si ritrova terzo in classifica con 56 punti di distacco dal leader Marquez e 10 dal suo compagno di squadra Valentino Rossi. “Non sono totalmente soddisfatto - ha detto Vinales al termine della sfida tedesca - ad inizio gara ho avuto gli stessi problemi di aderenza al posteriore. Con gomme nuove ho poco grip che ho riacquistato dopo sedici passaggi. Ho perso un po’ di tempo nella lotta con le Ducati ma alla fine avevo buone sensazioni e la moto eccetto l’elettronica, va bene”.