Ad Aragon aveva chiuso ad un passo dal compagno di squadra Simeon e la buona prestazione ha convinto il team Avintia a confermarlo anche per il GP di Thailandia. Sarà ancora Jordi Torres, quindi, a sostituire Tito Rabat (in via di recupero ma non ancora al 100%) sulla Ducati Desmosedici. Il giovane spagnolo, che conosce già il circuito di Buriram per averci corso in occasione dei round del mondiale Superbike, proverà il prossimo week-end a confermare la promettente prestazione offerta nel round precedente.

QUATTRO ANNI DI ESPERIENZA IN PIU’ - ”Dopo l’esperienza di Aragon, dove ho assorbito molte informazioni per adattare il mio stile di guida alla MotoGP, è fantastico avere un'altra opportunità e tornare in sella alla Ducati in Thailandia - dice Jordi - conosco molto bene il circuito, perché ci ho corso negli ultimi quattro anni con il Mondiale Superbike. E' una pista che mi piace, dove ho fatto delle belle gare".