C’è molta attesa nel vedere all’opera i 18 prototipi di Energica che il prossimo anno daranno vita alla MotoE World Cup con cinque Gran Premi europei: Jerez, Le Mans, Sachsenring, Spielberg e Misano in concomitanza con i week end di MotoGP.

La griglia di partenza continua ad avere connotati sempre più definiti: Alma Pramac Racing ha già annunciato la sua presenza con due protagonisti: Alex De Angelis e il cCampione del mondo 2018 di Endurance Josh Hook.

VENTI ANNI DOPO  - Alex De Angelis, nato a Rimini il 26 febbraio del 1984, ha esordito con le minimoto nel 1995 ed è approdato al motomondiale nel 1999. Il prossimo anno vi farà ritorno, nel ventesimo anno dal debutto. In carriera ha ottenuto 4 vittorie e 39 podi nelle classi 125cc e 250cc sfiorando il titolo di campione del Mondo 125cc nel 2003 e piazzandosi al secondo posto. Nel 2009 ha siglato la sua migliore stagione in MotoGP chiusa all’ottavo posto in classifica dopo aver conquistato il secondo posto ad Indianapolis. Nel 2013 Alex De Angelis ha difeso i colori di Pramac Racing a Laguna Seca in sostituzione di Andrea Iannone sfiorando la Top 10 (11° posto) in sella alla Ducati Desmosedici GP. Dopo altre due stagioni con presenze in MotoGP e in Moto2, nel 2016 si è trasferito nel mondiale Superbike in sella all’Aprilia RSV4 RF. Nel 2017 ha corso sia in Superbike che in Moto2.

“ELETTRIZZANTE” -  “Sarà senz’altro elettrizzante. Può sembrare un gioco di parole ma non lo è”, ha detto Alex De Angelis. “Sono entusiasta di fare parte di questo progetto e mi fa molto piacere tornare a far parte di questa squadra con la quale ho già avuto un’esperienza molto felice a Laguna Seca nel 2013. E’ un team molto professionale e sicuramente potrà darmi quell’aiuto in più per poter fare bene. Sono fermo da un anno e per questo ho tanta voglia di arrivare a Jerez per tornare in pista: sarà un buon rodaggio per me sia per la nuova moto.  Vorrei rivolgere un sentito ringraziamento a Paolo Campinoti e Francesco Guidotti per avermi dato questa possibilità. Conosco bene il profondo spirito di competizione del team e farò di tutto per ottenere grandi risultati”.

DALL’ENDURANCE ALLA MOTOE - Il compagno di squadra di De Angelis sarà l’australiano Josh Hook, nato a Taree, New South Wales, Australia, il 9 gennaio del 1993 e selezionato nel 2009 per competere nella Red Bull MotoGP Rookies Cup e successivamente tra i grandi protagonisti sia nei campionati australiani che giapponesi oltre che nella 8 ore di Suzuka dove si è classificato al secondo posto nel 2015. Hook correrà nella prossima stagione anche nel campionato del mondo Endurance per difendere il titolo appena conquistato nella stagione 2018.

 “NUOVA PER TUTTI” - “Sono entusiasta di essere con Alma Pramac Racing per questa nuova avventura con la MotoE”, ha detto Josh Hook. “La stagione 2019 sarà la prima di molti anni per questa nuova categoria e rappresenta per me una grande opportunità. Sono molto grato al team per aver creduto nella mia capacità e sono certo che potremo toglierci grandi soddisfazioni.

"Ovviamente la MotoE è una novità per tutti, quindi sarà fantastico lavorare sullo sviluppo della moto e sono sicuro che potremo fare delle belle gare.  Abbiamo alcuni giorni di test la prossima settimana a Jerez e non vedo l’ora di lavorare con il team su questo nuovo progetto in modo da poter avere una reale comprensione della moto. Vorrei ringraziare ancora una volta il team Alma Pramac Racing per aver reso possibile tutto questo”, conclude Josh Hook.