Dopo un esordio in MotoGP che lo ha visto conquistare il titolo di miglior rookie dell'anno, Franco Morbidelli in vista della prossima stagione alza il tiro: «Ho una grande opportunità da sfruttare». L'allievo preferito di Valentino Rossi si prepara a un nuovo campionato, stavolta con la Yamaha satellite del team Petronas. Prenderà il posto del francese Zarco, passato in Ktm con tutta la Tech3 di Hervé Poncharal. 

NUOVA VITA - Testimonial di un evento organizzato da Europe Energy, società italianache si occupa della vendita di energia elettrica e gas, Morbidelli ha commentato i primi test di Jerez con la M1, dove a sorpresa è stato anche più veloce di Valentino: «Ho scoperto una moto molto bella da guidare, rapida, che regala molte possibilità al pilota. Sì, ci sono alcune piccole cose da migliorare: ma coi suggerimenti del team ufficiale sono sicuro che si potranno fare grandi progressi».

I ROMPISCATOLE - Uno dei temi della prossima stagione sarà la sfida con Pecco Bagnaia, campione del mondo in carica della Moto2, che nella prossima stagione guiderà una Ducati Pramac: «E' un avversario, ma prima di tutto un grande amico. Ci alleniamo insieme a Tavullia nell'Academy di Valentino, sicuramente nel 2019 ci sarà da divertirsi». A febbraio Valentino compirà 40 anni. Morbidelli gli fa una promessa: «Sportivamente non invecchia mai, è sempre motivatissimo. Avere tra i piedi due rompiscatole come noi gli darà più energia».