E' stato un fine di stagione 2018 da dimenticare per Cal Crutchlow che dopo la caduta a Phillip Island è stato sottoposto a più interventi alla gamba e a molti mesi di riabilitazione. Ma l'inglese nei test di Sepang è comunque riuscito a salire di nuovo in sella alla sua Honda del team LCR di Lucio Cecchinello e si dice abbastanza soddisfatto di come è andata.

In più, da domani, insieme agli altri piloti di Motogp sarà impegnato negli ultimi test prima dell'inizio del campionato 2019 che prenderà il via in Qatar nel weekend dall'8 al 10 marzo, per questo, a Crash.net ha spiegato cosa deve migliorare, ma ha anche parlato di Marc Marquez e di Danilo Petrucci che, a parere del pilota inglese, darà del filo da torcere al suo compagno di squadra Andrea Dovizioso.

ANCORA DA MIGLIORARE – Cal si ritiene abbastanza soddisfatto dei test a Sepang, primo rientro in pista dopo l'infortunio, e il suo miglior crono che gli ha fatto ottenere un sesto posto in classifica ne è la conferma:”al momento, rispetto agli anni passati – dice Crutchlowsento di non avere il carico giusto sull'anteriore, quello che per Honda è sempre stato il punto di forza. Non mi sento a mio agio, ma è solo un problema mio.”

“In realtà – prosegue – penso che la versione 2019 sia migliore, ho solo bisogno di apportare alcune modifiche, ho provato poco sulla moto 2019 e non ho ancora l'impostazione giusta. Nel complesso HRC ha svolto un ottimo lavoro, possiamo essere competitivi per il campionato e non vedo l'ora di iniziare.”

GLI AVVERSARI – Cal commenta anche i tempi ottenuti da Marc Marquez a Sepang che, al rientro dopo l'operazione alla spalla, ha ottenuto come suo best score un 11esimo posto:”Marc non ha forzato troppo, ha spinto la moto fino ad un certo limite e non fino al suo limite massimo ed è stato comunque competitivo. Ha cercato di concludere i test nel migliore dei modi come ho fatto anche io.”

Poi, parla anche di Danilo Petrucci, il più veloce della terza giornata di test a Sepang:”Petrucci farà passare a Dovizioso dei momenti difficili, lui è sottovalutato soltanto perchè arriva dalla Superbike.”