Sabato Andrea Dovizioso ha festeggiato 33 anni. Purtroppo venerdì, nonostante le 7 ore di riunione, non è arrivata la decisione definitiva della direzione gara sul reclamo delle quattro case (Yamaha esclusa) per la vittoria in Qatar che così resta ancora sub judice. Martedì ne sapremo qualcosa in più e forse si metterà la parola fine su questo primo intrigo di inizio stagione.

SITUAZIONE - Intanto il Dovi si gode il momento: anche in questa stagione sembra l'unico in grado di contendere il titolo a re Marquez, forte di un'esperienza acquisita e di una Ducati che, spoiler a parte, sembra davvero la moto da battere, nonostante i progressi della Honda. Se la vittoria di Losail verrà omologata, Dovi eguagliarà Max Biaggi come terzo pilota italiano più vincente nella storia della top class del Motomondiale: 13 trionfi. Solamente Valentino Rossi e Giacomo Agostini hanno vinto di più. Ma il 2019 sarà un anno fondamentale per la sua carriera.

RECORD - Due record di longevità in MotoGP appartengono ancora a Valentino Rossi: la vittoria di un Gran Premio, ottenuta all'età di 38 anni e 128 giorni (Assen 2017), e la vittoria di un Mondiale MotoGP, conquistata a 30 anni e 251 giorni nel 2009. Insomma, a parte l'incredibile impresa risalente al 1949 del britannico Leslie Graham, che vinse un mondiale nella classe regina (500 cc) all'età di 37 anni e 340 giorni, Andrea Dovizioso potrebbe diventare il più anziano pilota a vincere un titolo iridato nella top class, il primo italiano su moto italiana dai tempi di Giacomo Agostini. Provaci Andrea, fatti questo regalo.