Le polemiche sullo spoiler Ducati non si placano: nonostante la sentenza della Corte d'Appello della FIM abbia scagionato la Ducati dalle accuse di “imbroglio”, piloti e Team , arrivati in Argentina per il Gp di Termas de Rio Hondo, sono tornati a scontrarsi sull'argomento.
E a parlare in merito allo spoiler è stato anche il Team manager Honda Albert Puig che, con dichiarazioni sempre molto pungenti ha detto:”gli ingegneri Honda non dormono.”

NESSUN DORMA - La domanda che ha suscitato una risposta sibillina in Albert Puig è stata questa:”c'è la possibilità che Honda utilizzi presto uno spoiler come quello montato da Ducati?”
E il team manager della Casa Alata, come si legge dal giornale tedesco Speedweek, ha risposto:”al momento non abbiamo questa possibilità. Honda è un'azienda i cui ingegneri pensano e sviluppano sempre. Attualmente stiamo considerando quale sia la soluzione migliore. Quel che è certo è che non dormiamo. Ma per ora la nostra moto assomiglia a quella scesa in pista in Qatar.”

QUESTIONE DI MILLESIMI - Durante la conferenza stampa piloti che si è tenuta ieri a Termas de Rio Hondo, anche al pilota Honda Marc Marquez è stato chiesto cosa ne pensasse in merito all'appendice montata dalla Casa di Borgo Panigale:”Ducati ha innovato in questa materia e sicuramente gli altri marchi stanno già indagando per vedere cosa sta andando bene, cosa va storto, quali benefici ha, per dimostrarlo in futuro, ma sono convinto che questa appendice non supponga più di qualche millesimo di secondo."