Marquez non se l'aspettava e pare nemmeno Graziano Rossi. Insomma, Valentino con la sua stretta di mano al grande rivale al termine della gara in Argentina, ha stupito davvero tutti.

STUPORE - Intervenuto a Radio Sportiva, il papà del Dottore ha così commentato il riavvicinamento tra i due: «Onestamente spero che abbiano fatto pace, ma temo che non sia così. Credo che ci vorranno un bel po' di podi insieme per riaggiustare le cose tra i due».

LA GARA - Graziano ha inoltre commentato la gara di domenica scorsa: «Il risultato ottenuto in Argentina è stato molto importante per Valentino ed è stata molto bella anche la crescita della moto. L’ultima staccata è stata proprio una delle sue. Vista la sua preparazione e il suo stato di forma ha tanta voglia di giocarsela. Credo che adesso manca solo la crescita della moto, anche se in Argentina è stato fatto uno step importante».

FRECCIATINA - Un altro passaggio del suo intervento, infine, è una frecciatina velata ma non troppo alla Yamaha: «Speriamo che riesca a colmare l’ultimo gap con Ducati e Honda. Da quando c’è Valentino il team di Iwata sembra avere come caratteristica quella di andare più lentamente rispetto alla concorrenza. Questo nuovo gruppo di lavoro sta dando riscontri interessanti, quindi non mi stupirei di vedere Vale molto vicino a Marquez già dalla prossima gara. Quando smetterà? La previsione di Luca è stata bella, a 46 anni».