Alex Rins è arrivato a Jerez dopo la bellissima vittoria conquistata ad Austin, in Texas, due settimane fa.
Per lui è stata la prima vittoria in Motogp dal 2017, ovvero dal suo anno di esordio nella classe regina.
Ma come ha fatto notare il pilota spagnolo durante la conferenza stampa che si è svolta oggi a Jerez, in Texas era già riuscito a vincere sia in Moto3 (nel 2013) che in Moto2 (nel 2016), quindi era un circuito che apprezzava particolarmente.
Sarà quindi in grado di ripetersi a Jerez?

“DUE SETTIMANE INCREDIBILI” -È stato incredibile ottenere la mia prima vittoria in Motogp ad Austin. – ha detto il pilota Suzuki in conferenza stampa - Qui avevo vinto anche in Moto3 e Moto2. Devo dire che le due settimane successive al Gp sono state davvero incredibili, ma ho già archiviato la gara quindi sono già proiettato verso il Gp di Jerez.”

SIAMO PRONTI PER VINCERE ANCORA - Da Jerez, quindi, il numero 42 del team Suzuki ripartirà per proseguire la sua caccia personale ad una nuova vittoria: “sono contento – ha proseguito - di iniziare questo gp con un nuovo asfalto.”
Rins, che attualmente si trova al terzo posto della classifica iridata, dal suo arrivo in Motogp non può dire di avere avuto grande fortuna sul circuito spagnolo.
Nel 2017, infatti, non ha gareggiato perchè era infortunato, mentre lo scorso anno è stato costretto a ritirarsi: “è vero – ha concluso - qui non ho fatto tanti giri l'anno scorso, ma ho potuto fare tanti giri nei test, quindi mi sento preparato e anche il mio team lo è. L'obiettivo è quello di essere nel gruppo di testa, di lottare e vincere, altrimenti di arrivare il più avanti possibile.”